Duomo Vecchio

DESCRIZIONE

DESCRIZIONE

ESTERNO
Il Duomo Vecchio è stato eretto su una precedente chiesa paleocristiana, chiamata Santa Maria Maggiore e fondata dal vescovo Filastrio tra IV e V secolo D.C. Il Duomo Vecchio risale al XI-XII secolo ed è intitolato a Santa Maria Assunta. È chiamato anche Rotonda, perché ha una particolare forma a pianta centrale, ispirata con ogni probabilità al modello del Santo Sepolcro di Gerusalemme e alla cappella palatina di Aquisgrana.
Tra il 1881 al 1899 fu compiuto un restauro della chiesa ad opera dell’architetto Luigi Arcioni, che riportò alla luce il severo aspetto medievale della Rotonda, modificato nel corso dei secoli con aggiunte di varie epoche.
La struttura è realizzata in pietra locale di Medolo. È costituita da due corpi cilindrici sovrapposti. La parte bassa è un vasto ambulacro, scandito da una sequenza di finestre binate; su di esso si imposta il tamburo superiore con finestre più piccole, intervallate da lesene. In corrispondenza dei punti cardinali queste finestre sono sostituite da oculi tondi; manca però quello occidentale, poiché era superfluo. Infatti, questa parte era nascosta dall’imponente torre campanaria che si impostava dove oggi c’è l’ingresso. La torre è crollata nel 1708 a seguito proprio dell’apertura dell’ingresso, che rese fragile la struttura. La torre nell’epoca più antica potrebbe aver svolto anche la funzione di torre del tesoro, custodendo le preziose reliquie delle Sante Croci.
I primitivi ingressi erano due a livello della strada romana e conducevano all’interno della chiesa attraverso un passaggio oggi chiuso ed usato per il fonte battesimale. L’attuale ingresso risale al 1571 e dopo il crollo della torre fu ricostruito in forme barocche.

INTERNO
Oltrepassato il portale d’ingresso si percepisce immediatamente l’antichità della Rotonda e la solenne austerità del gusto romanico.
L’interno della chiesa mostra un vano centrale a livello degli ingressi originali, un ambulacro anulare più alto, una cupola emisferica, che poggia su otto massicci pilastri ed un profondo presbiterio con cappelle laterali.

INFO UTILI

INFO UTILI

INDIRIZZO

Piazza Paolo VI

COME ARRIVARE

Fermata Vittoria della linea metro

ORARI

Fino al 31 Ottobre
Lunedi- domenica 9 - 12 /15 - 18

Dal 1 Novembre
Lunedì e martedì chiusura
Mercoledì- sabato 9 - 12 - 15 - 18
Domenica 9 - 10.45 - 15 - 18

ORARI SANTE MESSE

Festivi 11 (in latino)

AVVERTENZE

Le visite guidate devono terminare 30 minuti prima dell’inizio della Santa Messa.
Ogni chiesa è prima di tutto un luogo di culto. Si raccomanda un comportamento educato, un tono di voce discreto ed un abbigliamento adatto. Sono vivamente sconsigliati pantaloncini e gonne al di sopra del ginocchio e canottiere senza maniche e eccessivamente scollate.
È suggerito spegnere il cellulare o attivare la modalità silenziosa.
E' vietato mangiare, bere e fumare all'interno della chiesa.
Durante le funzioni religiose sono vietate le visite turistiche.

© 2017 Museo Diocesano di Brescia - Designed and developed by VIVA! Srl - Crediti